I prestiti cambializzati senza busta paga

I prestiti cambializzati senza busta paga
0 Flares 0 Flares ×


Un modo piuttosto diffuso con cui vengono ottenuti i prestiti senza busta paga è rappresentato dai prestiti cambializzati, una tipologia di finanziamenti che si caratterizza per il modo con cui viene effettuato il pagamento delle rate.

Questi prestiti prevedono infatti il rimborso del debito attraverso l’uso di cambiali con scadenza mensile e rate fisse, la presenza di cambiali è un elemento molto importante visto che si tratta di titoli esecutivi e che garantiscono quindi una sicurezza maggiore alla banca che concede il finanziamento.

In caso di problemi nel pagamento delle rate, l’istituto di credito ha la possibilità di intervenire e chiedere il pignoramento dei beni del debitore.

Per ottenere i prestiti cambializzati senza busta paga è comunque sempre necessario offrire garanzie valide alla banca alternative alla presenza di uno stipendio fisso. Queste garanzie possono essere individuate nella proprietà di un immobile o nella firma di un garante.

L’utilizzo di un immobile come garanzia in questo tipo di prestiti risulta essere piuttosto rischioso visto che in caso di problemi nel rimborso del prestito potrebbe essere persa la proprietà.

I prestiti cambializzati si inseriscono nella categoria dei prestiti non finalizzati, ovvero quei finanziamenti in cui il denaro richiesto può essere utilizzato per qualsiasi scopo senza dover dare alcuna spiegazione (altri esempi di prestiti non finalizzati sono il prestito personale, prestito cessione del quinto, prestito casalinghe, prestito pensionati etc.).

In caso di cattivi pagatori o comunque segnalazioni presenti nelle banche dati che rendono difficoltoso l’ottenimento di un finanziamento, i prestiti cambializzati possono essere una soluzione percorribile.

Oggi grazie al web è possibile richiedere diversi preventivi per poter accedere all’opportunità di ottenere un prestito senza busta paga sfruttando il sistema delle cambiali.

Internet ha reso semplice accedere al credito mediante i prestiti cambializzati online, basta fare una ricerca per scoprire portali e comparatori in grado di fornire, in pochi istanti, diversi preventivi con tutte le clausole, il tutto partendo dalla compilazione di semplici moduli in cui indicare tutte le condizioni necessarie per avere la possibilità di accedere al prestito.



Chi può fare richiesta per finanziamenti cambializzati?

Molteplici sono i soggetti che possono fare richiesta di un prestito cambializzato, da chi come dicevamo prima risulta un cattivo pagatore, o chi ha appena intrapreso una attività lavorativa o ancora chi ha stipulato contratto a tempo determinato.

Tramite il prestito cambializzato con delle cambiali a scadenza mensile questi individui hanno la capacità di fare richiesta di un finanziamento per soddisfare delle esigenze o per consolidare un debito precedente con un’unica rata.

Essendo richiedibile da cattivi pagatori il prestito cambializzato verrà esaminato caso per caso dall’istituto erogante per valutarne la concessione.

Procedura da seguire per fare domanda del prestito

Una volta che si decida di richiedere dei prestiti cambializzati, il soggetto richiedente è libero di decidere la banca di appoggio per le cambiali senza obbligo do aprire un conto corrente o di essere un cliente di suddetta banca.

Due settimane prima della scadenza di ogni cambiale, il richiedente riceverà a casa un avviso relativo come promemoria che dovrà recarsi verso lo sportello per saldare il debito della rata, ricevendo i tal caso la cambiale pagata come forma di ricevuta.

C’è anche la possibilità volendo di saldare il debito residuo in un’unica soluzione, in tal caso la banca restituirà tutte le cambiali rimanenti.

I costi di istruttoria dei prestiti cambializzati sono analoghi ad altre forme di finanziamento e riguardano assicurazione, commissioni, pratica e acquisto delle cambiali.

Il vantaggio principale consiste nell’avere firma singola senza alcun controllo tra i vari sistemi informativi per vedere lo storico del soggetto richiedente.




0 Flares Facebook 0 Twitter 0 Google+ 0 LinkedIn 0 0 Flares ×
Loading Facebook Comments ...

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*