Quali sono i principali vantaggi del conto deposito vincolato online?

Quali sono i principali vantaggi del conto deposito vincolato online?

L’apertura di un conto deposito vincolato può portare molti vantaggi, tuttavia bisogna essere accurati nella scelta

I risparmiatori italiani tendono a scegliere sempre più spesso il conto deposito come strumento finanziario preferenziale per investire i loro risparmi; il motivo di questa scelta è generalmente duplice: da un lato il conto deposito garantisce un tasso di interesse generalmente molto più alto di quello garantito da un conto corrente tradizionale, dall’altro è anche uno strumento molto sicuro, che non presenta tutti i rischi previsti da altri strumenti finanziari come possono essere, ad esempio, le azioni.

Il vantaggio maggiore del conto deposito vincolato è che è possibile aprirlo online, senza bisogno di recarsi in filiale a espletare tutte le operazioni del caso; il concetto che sta alla base del conto deposito vincolato online è in realtà molto semplice: il cliente decide di vincolare per l’appunto una certa somma per un certo periodo di tempo, su questa somma verranno maturati degli interessi che saranno tanto più alti quanto più lungo è il periodo per il quale la somma viene vincolata. Non c’è un vero e proprio standard per quanto riguarda il periodo di vincolo: esso è infatti a discrezione del cliente, che può decidere se vincolare la somma per un periodo molto breve (come potrebbe essere un mese), oppure per un periodo molto lungo (ad esempio due anni o più); sarà poi la banca a decidere se permettere un vinc olo tanto breve o tanto lungo, a seconda delle condizioni offerte e della somma che si vuole vincolare.

Ovviamente se si vuole ottenere il massimo rendimento da questo tipo di investimento occorre spendere del tempo a documentarsi su quale sia la banca che offre le condizioni migliori e i tassi di interesse più alti: alcune banche infatti sono solite offrire un bonus di ingresso in virtù del quale al cliente sono accreditati degli interessi molto alti per i primi mesi, ma poi questi interessi tendono a ridursi in alcuni casi anche in modo molto significativo, quindi è bene documentarsi prima su questo aspetto onde evitare brutte sorprese.

Un altro aspetto chiave legato al conto deposito vincolato è d’altro canto l’impossibilità per il cliente di effettuare operazioni di prelievo per tutta la durata del vincolo, ciò che spesso potrebbe scoraggiare gli eventuali investitori, che magari sono preda del timore di aver bisogno della somma vincolata e di non poterne disporre. A questo proposito bisogna rilevare che è praticamente impossibile che la banca si rifiuti di consentire al cliente di svincolare tutta o parte della somma, al massimo quest’ultimo potrà incappare in una penale, ma in ogni caso non dovrebbe avere problemi a riscattare il suo denaro.

In ultima battuta bisogna notare che il conto deposito è anche molto sicuro: gli investimenti sono infatti garantiti fino a 100.000 euro, grazie ai fondi di tutela dei depositi, che interverrebbero qualora la banca dovesse fallire e rimborserebbero ogni cliente fino a questo tetto massimo di importo.