La consulenza legale oggi

La consulenza legale oggi

Negli anni stiamo assistendo a diversi cambiamenti, a tutti i livelli. La tecnologia è sempre più presente in molteplici ambiti; il World Wide Web è ormai una realtà consolidata e ampiamente diffusa; le tematiche che riguardano la tutela ambientale e i cambiamenti climatici sono una realtà quotidiana per molti. In questa situazione, reale e tangibile, il miglior studio legale a Milano deve affrontare sfide che fino a qualche decennio fa erano del tutto sconosciute. Per questo il consulente legale aziendale oggi deve avere conoscenze e competenze ben diverse rispetto a quelle di un tempo.

La consulenza legale e la tecnologia
I crimini informatici sono purtroppo una realtà, anche e soprattutto in azienda. Questo tipo di crimini si possono dividere in due tipologie: i crimini che mirano a colpire i sistemi informatici di un’azienda; i delitti che utilizzando Internet, o altri strumenti informatici, minano la sicurezza dei dati personali. In entrambi i casi oggi non è possibile demandare la protezione da questi crimini a semplici software di controllo dei dati. In molte realtà è necessaria la presenza di esperti del settore, in grado di prevenire i principali problemi correlati agli attacchi informatici. Questo anche nel caso in cui tali crimini siano già stati perpetrati e si debba andare a ricercare i colpevoli e i danni che hanno apportato ad un’impresa.

La consulenza legale e l’ambiente
Il concetto di legislazione ambientale è abbastanza “nuovo” per il panorama legale italiano. Solo negli ultimi anni sono state promulgate leggi che riguardano espressamente l’ambito dell’utilizzo del suolo, dell’aria e delle acque superficiali. Nel corso dei decenni però questo tema era considerato come parte integrante della legislazione generale. La legislazione ambientale si prefigura come un insieme disomogeneo, all’interno del quale solo un esperto del settore può destreggiarsi al meglio. La consulenza legale ambientale non si considera esclusivamente come gestione della prevenzione, nel caso in cui si partecipi a concorsi a livello internazionale o ci si attivi nella costruzione di nuovi impianti produttivi, o nell’acquisto di strutture già esistenti. Il consulente si deve occupare anche di una gestione attiva delle questioni ambientali, in diversi frangenti, quotidiani e periodici.

I rischi per l’azienda
Sono molteplici i rischi cui va incontro un’azienda che non considera in modo adeguato la necessità di un consulente legale. Per quanto riguarda il settore ambientale oggi i trasgressori delle vigenti leggi possono incappare in problematiche sia pecuniarie, sia penali. La legislazione in ambito ambientale è per altro molto ampia e variegata, questo porta purtroppo a volte a trovarsi a trasgredire una legge in modo del tutto fortuito e casuale. Per altro tale situazione non porta a pene minori o a soluzioni “pacifiche” dei contenziosi. Dal punto di vista tecnologico invece l’azienda che non attiva degli strumenti volti a prevenire i crimini informatici si può trovare a sborsare cifre ingenti a causa delle problematiche che ne scaturiscono. Secondo le statistiche che riguardano questo tema in Italia si spende circa una decina di miliardi di euro all’anno. Stiamo parlando di cifre elevate, che derivano da crimini da cui ci si può difendere in modo efficace.